Giorno 15 Novembre si aprono le iscrizioni al bando Ismea per le aziende agricole e agromeccaniche, a sostegno della produttività e dell’innovazione!

Il 15 Novembre 2023 dalle ore 12.00 sarà ufficialmente aperta la possibilità di presentazione della domanda del bando Ismea attraverso lo sportello telematico.

Il bando prevede il finanziamento per l’acquisto di macchine agricole innovative, con una dotazione annuale disponibile di 75 milioni di euro, nell’arco di tempo compreso tra il 2023 e il 2025.

Viene data la possibilità alle PMI (piccole medie imprese) di investire così nell’innovazione delle loro imprese, potendo acquistare attrezzature e macchine agricole, come trattori agricoli e macchine motrici e operatrici che siano dotate di requisiti innovativi.

Questo per garantire un aumento e un miglioramento della produttività, grazie per esempio a sistemi di interconnessione leggera, una maggiore motorizzazione elettrica, una guida automatica o semiautomatica, sistemi di supporto per la tele-manutenzione, monitoraggio costante delle condizioni di lavoro, controllo in remoto e tanto altro.

Le imprese che vi accederanno devono sviluppare una spesa ammissibile compresa tra 70.000 e 500.000 euro, attraverso due diverse tipologie di aiuto:

  • Contributo a fondo perduto: può arrivare fino al 95% del costo sostenuto, in base alle caratteristiche dell’azienda beneficiaria e dell’importo complessivo del progetto di investimento;
  • Accesso alla garanzia Ismea in forma gratuita: copertura di una quota entro l’80% del prestito concesso.

Fondo Ismea

Fondo Ismea: chi sono i soggetti beneficiari?

Le PMI (Piccole Medie Imprese), nello specifico singole o associate, comprese le cooperative e le associazioni che ne fanno parte. Devono essere attive da almeno due anni dalla data di presentazione della domanda al registro delle imprese e risultare qualificate come imprese agricole o imprese agro-meccaniche; avere infine una sede legale all’interno del territorio nazionale.

fondi Ismea sono volti quindi a sostenere progetti di innovazione e di sviluppo nei settori dell’agricoltura, dell’acquacoltura e della pesca, tramite la diffusione delle migliori tecnologie disponibili per una gestione il più possibile automatizzata e digitalizzata dell’azienda, grazie a soluzioni robotiche e di scelte eco-sostenibili per la riduzione nell’utilizzo di acqua e di sostanze chimiche.

Le richieste verranno esaminate in ordine cronologico di presentazione e i contributi saranno erogati direttamente ai beneficiari. Per qualsiasi informazione potete contattare il nostro servizio clienti.